La parola di Maggio

Carissimi,  

Il mese di maggio, diversamente dallo scorso anno in cui eravamo in piena pandemia, si è aperto con la celebrazione delle prime comunioni ai ragazzi che si sono preparati con gli incontri di catechesi, tenute da don Luca e dalle Catechiste sulla piattaforma informatica Zoom, presso il nostro Oratorio che è restato “funzionante a distanza” perché chiuso per via delle norme sanitarie. Due turni – uno al mattino e l’altro al pomeriggio del 1° Maggio - hanno permesso la celebrazione di avvicinare questi ragazzi alla bellezza del mistero Eucaristico. Durante il mese di Maggio verranno anche amministrate le Cresime che erano state programmate a novembre dello scorso anno. Nella solennità della Pentecoste, un primo gruppo nel pomeriggio di Sabato 22, un secondo la Domenica riceveranno il dono dello Spirito Santo per la preghiera e l’imposizione delle mani di Mons. Diego Coletti e di Mons. Paolo Bianchi. Nel mese scorso 19 giovani trentenni, battezzati da piccoli, ma ora preparati con incontri anche personali da don Franco Berti e dal Parroco hanno ricevuto il sacramento della Cresima durante la S. Messa vigiliare del 24 aprile presieduta da don Franco Gallivanone. Durante la Veglia Pasquale altri tre giovani che si sono preparati con due anni di incontri come previsto per il cammino del catecumenato avevano ricevuto i sacramenti dell’Iniziazione Cristiana, Akil e Loris. Akil mi ha scritto: “inizialmente decidere per il battesimo é stata una mia scelta spinta dalla voglia di intraprendere un nuovo percorso per coprire il vuoto che mi circondava, ma le mie aspettative sono state superate di granlunga visto che in questo percorso ho trovato la strada che voglio percorrere tutta la vita. Tutta la cerimonia della Veglia Pasquale mi ha molto colpito e l’ho vissuta con grande gioia in tutti i passaggi. Mi sono ritenuto fortunato a ottenere questo dono di Grazia proprio il giorno della Messa più importante di tutto l’anno liturgico. Quel giorno é stato molto bello essere circondato da familiari ed amici in questo momento importante per me, ma devo dire che la sorpresa più grande e piacevole é stato vedere che c'erano tutti i miei amici che lavorano e meditano sul testo di “Generare tracce nella storia del mondo”. Cosa questa che mi ha fatto capire quanto ci unisce l'amore per Gesù”. La vita cristiana si alimenta con la grazia comunicata dai Sacramenti che permettono di affrontare con la forza dello Spirito anche le avversità della vita. Un mese di Maggio ricco di grazia del Signore. Nel giorno della festa della Parrocchia, il 9 Maggio, festa dei Santi Patroni Nereo e Achilleo, 20 ragazzi durante la S. Messa delle ore 10.00 faranno pubblicamente la loro professione. Vogliamo tutti accompagnare con la preghiera.

 

  •                                                                                        don Gianluigi